Top5 – Grandi abitudini

Written by on 6 marzo 2018

Visionari, abili venditori, inventori, sono persone da cui possiamo sempre imparare qualcosa. Henry Ford, Elon Musk e molti altri hanno alcuni tratti in comune. Abitudini quotidiane, approcci al lavoro e alla vita oppure attitudini che hanno senz’altro contribuito a portarli dove sono arrivati. Da altrettanti personaggi 5 lezioni da imparare e applicare tanto sul lavoro e nella vita.

5. Non dare agli altri ciò che vogliono (e che si aspettano) “Se avessi chiesto alle persone cosa volessero, mi avrebbero risposto: cavalli più veloci.” È una celebre frase di Henry Ford è un perfetto esempio del motivo per cui non bisogna dare agli altri ciò che vogliono. O più precisamente ciò che si aspettano. In un’era in cui le carrozze trainate dai cavalli erano il principale mezzo di trasporto, le persone si aspettavano un’evoluzione di tale idea e non qualcosa di completamente nuovo: è servito un visionario come Ford per pensare di portare veicoli a motore economici nel mondo.

4. Indipendenza e caparbietà Decidere il percorso della propria vita. Essere sicuri di se stessi. In una parola: indipendenza. La capacità di mettere in atto un preciso piano, perseguirlo senza nessun compromesso. Henry Ford, Steve Jobs, Bill Gates, Elon Musk. Tutte queste persone avevano un’idea in mente, un concetto che, al tempo in cui venne ideato, forse era un po’ folle. Se non avessero deciso di andare avanti, non avrebbero lasciato l’impronta che hanno, invece, lasciato sul mondo.

3. Il lavoro come priorità Per quanto aziende come Google e altre nella Silicon Valley stiano sperimentando (con un buon grado di successo) modi di bilanciare lavoro e vita privata, chiunque abbia avuto davvero successo nel corso della storia non lo ha mai fatto lavorando poche ore al giorno: servono dedizione, costanza e spirito di sacrificio.

2. Circondarsi di persone competenti nessuno è mai riuscito a fare qualcosa di buono totalmente da solo: serve avere attorno persone che siano ottimiste, rinvigorenti e di ispirazione. Henry Ford era sempre stato un appassionato meccanico, ma non conosceva altrettanto bene l’energia, la fisica o la gestione di un’impresa. Il suo successo fu in gran parte dovuto ad avere stretto un forte legame con straordinari collaboratori.

1. Leggere molto per non invecchiare “Non inizi a invecchiare fintanto che non smetti di imparare”. A dirlo è stato Bill Gates in un’intervista al Time. Come tante altre figure di successo, Gates è un avido lettore. Anche Elon Musk è sempre stato un lettore appassionato passando, soprattutto nella sua adolescenza, ore e ore a leggere romanzi e testi teorici.

Tagged as

Current track
Title
Artist

Background