I riti dei 100 giorni alla maturità

Written by on 12 marzo 2018

Cento giorni alla maturità. Rituali propiziatori veri e propri, infallibili per qualcuno, ce ne sono in tutta Italia, per chi ci crede e per chi no, sono momenti a volte goliardici per ritrovarsi e festeggiare. Ecco i più singolari nella Top5 di oggi

5. Il voto scritto sulla sabbia In Toscana e in Emilia, ma anche in alcune regioni del Sud, è tradizione andare di sera in spiaggia e scrivere il voto che si vorrebbe sulla sabbia. Se le onde lo cancellano, bene: tutto procederà per il meglio e il risultato garantito. Altrimenti…

4. La battaglia delle uova Gli studenti dell’Aquila fanno anche loro il pellegrinaggio tradizionale sul Gran Sasso, ma vi si recano dopo aver organizzato una vera e propria battaglia di uova e farina a Colle Sapone.

3. La lucertola di Pisa Per gli studenti toscani l’appuntamento è a Pisa, per toccare la lucertolina in Piazza dei Miracoli (anche se la famosa lucertola ormai in questo periodo viene transennata per evitare che si rovini ). In alternativa si possono fare 100 giri intorno alla famosa torre.

2. Il rito celtico In Sardegna si balla l’inno sardo a cui si aggiunge un rito celtico, che, tra l’altro, sembra funzionare.

1. I 100 gradini di Palermo bisogna salire 100 gradini del Santuario di Santa Rosalia in ginocchio.


Current track
Title
Artist

Background