Top 5 – Musei del cibo

Written by on 13 marzo 2018

Musei, musei molto particolari, nella Top5 di oggi scopriamo i food museum, spesso luoghi di intrattenimento e divertimento, ma anche spazi di scoperta e di cultura del cibo. Cene sono tanti e sono sparsi quasi ovunque in giro per il mondo, scopriamoli insieme.

5. Museo dell’acciuga – Bagheria (Pa) Una raccolta di foto, strumenti da pesca e di salagione del pesce e antiche latte per la conservazione raccontano il passato delle aziende siciliane impegnate in quest’attività. Un’altra sezione del museo è dedicata a piccole opere artistiche create riutilizzando pezzi di barche antiche.


4. Museo dei confetti – Sulmona Realizzarlo dall’azienda Pelino, è stato inaugurato nel 1988 in un’area della fabbrica. Qui si scopre, tra le altre cose, che già presso i Romani i confetti sottolineavano nascite e matrimoni. Si possono vedere macchine antiche come una tostatrice, una sbucciatrice, una lucidatrice e poi vasi con gli antichi ingredienti e cimeli come bomboniere pregiate.


3. Museo del pane – Sant’Angelo Lodigiano (Lo)
Al primo piano del Castello Bolognini (risalente al XIII secolo) ecco un museo dedicato al cibo per eccellenza: il pane. In mostra i tanti tipi di cereali, il sistema di coltivazione, raccolta e macinatura del grano, le fasi di produzione dalla farina al pane, macchine per la trebbiatura e impastatrici, attrezzi da lavoro di un tempo e ricostruzioni degli antichi forni. E poi oltre 500 forme diverse di pane dall’Italia e dal mondo e pani artistici realizzati da alcuni maestri panificatori


2. Museo delle patatine fritte – Bruges (Belgio)
Il cibo più tipico del Belgio? Le patatine fritte, d’altro canto pare le abbiano inventate loro. Ed ecco che a Bruges, in un bell’edificio del 14esimo secolo, è stato allestito il primo e unico museo che racconta l’origine delle patate (la cui coltivazione risale a 10mila anni fa in Perù), l’invenzione delle patatine fritte, il loro legame con il Belgio e i segreti della ricetta nazionale per farle così buone (tra cui la cottura in due fasi), oltre alla spiegazione delle diverse salse che possono accompagnarle.


1. Museo del cioccolato – Sud America per essere precisi è proprio una catena di “musei del cioccolato” con varie sedi in tutto l’America latina, nei paesi dove viene coltivato il cacao, dal Messico al Nicaragua, dal Perù all’Argentina, passando per Guatemala e Repubblica Dominicana. In ogni Choco Museo si può degustare il cioccolato, apprenderne la storia, la lavorazione e acquistare i prodotti biologici prodotti nei laboratori interni.

Tagged as

Current track
Title
Artist

Background