News regionali

News regionali

GR ORE 9 GIO 20 APR 2017

L’Aquila, Petrilli, incubo finito La sesta sezione penale della Cassazione ha posto fine vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’aquilano Giulio Petrilli, che fu condannato ad otto mesi di carcere senza condizionale per aver ridotto, da presidente dell’Aret (azienda regionale per l’edilzia e il territorio) l’indennità del direttore da 110.000 a 39.000 euro annui e per aver stabilizzato cinque dipendenti. La corte ha annullato la sentenza di condanna per prescrizione, accogliendo le argomentazioni dell’avvocato Francesco Camerini, legale di Petrilli.

Chieti, Letizia trafitta al cuore L’autopsia effettuata ieri a Chieti ha rivelato che Letizia Primiterra, la 47enne uccisa ad Ortona dal marito Francesco Marfisi, è stata colpita da almeno 20 coltellate, tutte concentrate nella zona toracica, la metà delle quali a livello cardiaco. Le coltellate hanno provocato lacerazioni a livello cardiaco e polmonare, inoltre sulla donna sono state riscontrate lesioni da difesa ad una mano.

Chieti, a processo in cinque per i posti promessi in Ateneo Il gip del Tribunale di Chieti Luca De Ninis ha rinviato a giudizio cinque persone con accuse che vanno dal millantato credito alla truffa alla sostituzione di persona. Una di loro ha definito la sua posizione patteggiando 2 anni di reclusione e 516 euro di multa. Il processo è stato fissato per il prossimo 21 giugno. L’inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giuseppe Falasca, ha permesso di accertare che gli imputati, millantando conoscenze soprattutto all’interno dell’università d’Annunzio, promettevano posti di lavoro dentro l’ateneo in cambio di somme di denaro dai 5.000 a 11mila euro.

Chieti, pesanti condanne per tre albanesi Il Tribunale di Chieti ha condannato tre albanesi per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti: a un 39enne sono stati inflitti 14 anni di reclusione e 100.000 euro di multa, a un 40enne  9 anni e 45.000 euro di multa, a 7 anni e 6 mesi di reclusione e 35.000 euro di multa è stato condannato un 27enne.

Export, Alfano crede nell’Abruzzo A Pescara il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha presentato ieri la nascita di Alternativa popolare in Abruzzo, definita una nuova destra per il ceto medio, per le imprese e per la casa. Apprezzando i dati sull’export regionale, il ministro ha evidenziato anche l’importanza della zona franca per chi vuole investire in Abruzzo.

L’Aquila, i miracoli della tecnologia 5 G A L’Aquila il sottosegretario allo sviluppo economico Antonello Giacomelli è intervenuto al convegno sull’avvio della sperimentazione della tecnologia 5G. “Una tecnologia innovativa che può creare le premesse per lo sviluppo” ha detto al microfono di Marianna Gianforte, immaginando le prospettive per L’Aquila dopo la ricostruzione.

Isernia, il prefetto chiude tre centri per migranti Il prefetto di Isernia Fernando Guida ha sciolto anticipatamente le convenzioni con 3 Centri di accoglienza temporanea risultati non idonei. Tra questi quello di via Giovanni XXIII a Isernia, dove a fine marzo scoppiò una rissa, con spranghe di ferro, tra migranti afgani e nigeriani. L’altro Cat chiuso è a Macchia d’Isernia; del terzo il prefetto non ha voluto parlare perché la fine della convenzione non è stata ancora formalizzata. Oggi il Consiglio comunale di Isernia si riunisce in seduta monotematica per deliberare l’eventuale adesione allo Sprar, che in città porterebbe altri 266 migranti.

Pescara, riaperto lo svincolo Camuzzi A Pescara è stato riaperto ieri, dopo i lavori, lo svincolo dell’asse attrezzato all’altezza delle Torri Camuzzi. E per decongestionare il traffico verso il centro della città, a fine aprile sarà collaudato il Ponte nuovo, come spiega il neo vice-sindaco Antonio Blasioli.

Comments are closed.