Recensione William Buca, Quei due sul server, Alex Ricci,Q-Artet (L. Minutolo)

Recensione William Buca, Quei due sul server, Alex Ricci,Q-Artet (L. Minutolo)

Alex Ricci – Solo un fiore

Dall’intro tutto mandolini e campi fioriti si vira verso una ballata ben confezionata, che narra in maniera delicata di atti sessuali in aperta natura.

“Dammi solo un fiore/basta solo un emozione/se non l’hai capito già” canta il nostro Alex Ricci, e lo fa in maniera delicata e piacevole, senza cadere nel banale e confezionando un pezzo pop leggero e senza pretese.

Anzi, una pretesa ce l’ha.

Q-Artet – V.I.V.A.

Nulla da criticare sotto il profilo tecnico e strumentale del gruppo, praticamente accademico e perfetto nell’esecuzione.

Qualche parolina va spesa riguardo il versante prettamente artistico.

Il fardello più grande da scrollarsi di dosso per qualsiasi cantautore italiano che vuole intraprendere la carriera musicale, è quello della vituperata tradizione italiana, o ancora meglio, del superamento della “Sindrome di De André” & affini.

Per illustrare brevemente la patologia di cui sopra, la “Sindrome di De André” coglie la maggior parte di cantautori italici, senza distinzione di provenienza, che in prima battuta tentano di bissare (malamente) il narrar-cantato del maestro genovese, attraverso riletture contestualizzate di vizi e virtù attuali, spesso accompagnati da un sentor nazional-popolare da primo maggio in Piazza San Giovanni, dove magari nel bel mezzo si può improvvisare un “Bella ciao” che va sempre bene.

In seconda battuta, l’oblio.

I Q-Artet, entrano d’ufficio in questa categoria senza passare dal via.

Quei due sul server – Sesso & Videogiochi

In una via di mezzo fra dance tamarra alla Gabry Ponte, e un pezzo hip hop da cameretta deturpata, “Sesso & Videogiochi” è la chimera di ogni adolescente brufoloso impegnato in giochi di ruolo online e spuntini ipercalorici.

La risposta NERD a “PES” dei Club Dogo.

William Buca – Neve

Marco Carta & The MIDI Band live from The Cantina.

Nient’altro da aggiungere.

Comments are closed.