Giornata mondiale del libro: a Pescara la terza edizione

Giornata mondiale del libro: a Pescara la terza edizione

La Giornata Mondiale del libro e del Diritto d’Autore è ormai un appuntamento fisso fondamentale nel calendario delle manifestazioni culturali italiane italiane e internazionali. Patrocinata dall’UNESCO, è un tributo mondiale a libri e autori che incoraggia tutti, ed in particolare i giovani, a scoprire il piacere della lettura e mostrare un rinnovato rispetto per il contributo insostituibile di quelle persone che hanno promosso il progresso sociale e culturale dell’umanità.

La Giornata mondiale rappresenta un’occasione per sottolineare l’importanza del libro nella nostra vita. Un’opportunità, soprattutto in tempo di crisi, per ribadire che la promozione della lettura è un obiettivo concreto per la crescita economica e lo sviluppo della democrazia. Senza dimenticare che la protezione della proprietà intellettuale tramite il copyright è tema molto attuale per il continuo dilagare della pirateria.

Anche la città di Pescara, dopo la nomina “Città che legge”, da parte del Ministero per i Beni Culturale, celebra questa iniziativa:  sabato 22 e domenica 23 aprile al Museo delle Genti ci saranno numerose iniziative legate a quest’evento. Un calendario fitto di incontri, laboratori e iniziative per lettori grandi e in erba, tutti gratuiti come sarà l’ingresso al Museo.

“La costituzione di reti come la rete del libro – esordisce l’assessore Giovanni Di Iacovo – costituita da chi vive per primo la passione per la letteratura e la scrittura, da chi la produce, a chi la promuove e consente di creare in città una forza culturale nuova che è vitale per superare bene tutte le varie fasi che si presentano. L’importanza della rete sta nel fatto che è aperta e dunque non calata dall’alto e questa è una rete che funziona veramente, basata sulla passione e sul lavoro di tantissimi soggetti presenti in città lo dimostra il fatto che Pescara ha ricevuto l’importante titolo di Città che Legge, pochi giorni fa.”

“Siamo alla terza edizione, un lavoro che ha portato dalla teoria alla pratica la nascita di questa rete civica – dice Daniela Santroni, cosigliera comunale e coordinatrice della rete – Nella rete convivono soggetti molto differenti, il passo ulteriore è stato farla divenire esperienza permanente, così siamo diventati apripista di una rete nazionale e di un percorso che vede anche la possibilità di bandi di finanziamento appositi per quanti hanno aderito alle Città che Leggono. Inizieremo dunque a strutturare tale esistenza, con iniziative come il Patto culturale per la lettura, che verrà firmato sabato mattina, si tratta di linee guida e indirizzi per promuovere la lettura e la cultura a 360 gradi, con le istituzioni e tutti i soggetti aderenti alla rete. Per crescere ancora, riapriremo i termini in modo che chi non ha aderito possa farlo.”

L’edizione di Pescara Legge sarà dedicata alle biblioteche come luoghi di socializzazione e iniziative simili, cosa sottolineata dalla tavola rotonda di sabato alle 19 alla Sala Favetta e  per un mese si aprirà la Colletta del libro, dalle biblioteche le librerie aderenti hanno ricevuto un elenco di testi che consiglieranno di acquistare per sostenere le biblioteche e invitiamo tutti a fare uno sforzo per l’acquisto dei libri da donare alle nostre biblioteche.

Comments are closed.