News regionali

Written by on 30 Ottobre 2012

GR ORE 13 MAR 30 OTT.

 L’Aquila, torna la paura. La scossa di magnitudo 3,6 avvenuta nella notte nell’Aquilano può essere considerata ancora una replica del terremoto che ha colpito L’Aquila il 6 aprile 2009. “Il sisma è avvenuto nella stessa zona, ha detto la sismologa Lucia Margheriti, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Anche la profondità dell’evento, di circa 13 chilometri, è confrontabile con quella del sisma del 2009. Il terremoto non è stato seguito da ulteriori scosse ma, osserva la ricercatrice, “é stato uno dei più forti rilevati negli ultimi giorni nella zona“. Secondo quanto riferito dal sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, non ci sono stati danni: tuttavia il primo cittadino ha disposto dei controlli nel centro storico per verificare la tenuta dei puntellamenti.

L’Aquila, pugno di ferro contro i furbetti. Pugno di ferro del Comune dell’Aquila nei confronti dei furbetti del terremoto che hanno percepito illegalmente i contributi post sisma.

 Pescara, l’Aca nel mirino di Codici. Un esposto alla Procura della Repubblica di Pescara e alla Corte dei Conti e’ stato presentato dal Centro per i diritti del cittadino “Codici” in relazione alle spese legali sostenute dall’Aca spa (Azienda consortile acquedottistica) per parcelle ad avvocati esterni. Nel mirino di Codici è finita la parcella dell’avvocato Giulia Bongiorno che a settembre avrebbe inviato una richiesta di saldo all’Aca per un importo superiore a centomila euro. Il riferimento è ad un procedimento che vede coinvolti Bruno Catena, ex presidente Aca, Bartolomeo Di Giovanni, direttore generale dell’Azienda e Lorenzo Livello, dirigente tecnico dell’Aca. Domenico Pettinari, presidente di Codici Abruzzo, al microfono di Paolo Renzetti

 Filò, Russo interrogato in procura. Il pm di Pescara Valentina D’Agostino ha ascoltato oggi il presidente della Gtm, Michele Russo, in merito alle vicende della filovia di Pescara. “Sono contento di essere qui – ha detto Russo uscendo dall’ufficio del Pm – perché in questo modo ho potuto chiarire la mia posizione. Mi reputo fortunato di aver potuto spiegare di aver fatto solo il mio dovere rispettando un progetto che era partito prima del mio incarico e che ho dovuto quindi solo eseguire”. Russo, quindi, avrebbe spiegato alla Procura di non aver avuto la possibilità di variare alcunché e di non poter giudicare nel merito le decisioni prese o meno dal Via.

 Province, Di Primio protesta davanti a Palazzo Chigi. Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, è davanti a Palazzo Chigi dove, in fascia tricolore, ha iniziato lo sciopero della fame.  Su un cartello ha scritto : “Chieti è la mia città e non si tocca, non potete cancellare la sua provincia”.  Il primo cittadino ha scelto il gesto plateale in vista del verdetto di oggi sull’accorpamento delle province. Da Di Primio un’accusa al Consiglio Regionale che non ha saputo decidere. Il comitato cittadino pronto a partire per Roma a sostegno del sindaco. 

Teramo, defibrillatore salva una studentessa. Va in arresto cardiaco poco dopo essere entrata a scuola e viene salvata grazie al defibrillatore. La sfiorata tragedia si è verificata stamane al liceo artistico di Teramo. Una studentesse di 18, intorno alle 8,30, ha accusato un malore accasciandosi. Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Croce Rossa e, grazie al defibrillatore,  la ragazza è stata salvata. Poco dopo è tornata al respiro spontaneo ed ora si trova ricoverata all’ospedale di Teramo sotto osservazione.

 Termoli, rapina al casello della A14. Un uomo armato di bastone ha rapinato 1700 euro al casello di Termoli della A14. L’episodio è avvenuto stamane alle 5. Il bandito, in tuta e con un cappellino sul volto, dopo il colpo  è fuggito a piedi nei campi. Indagano gli agenti della polizia stradale del distaccamento Vasto Sud della A14. 

Avezzano, nei guai la donna stalker. Non accettava la fine del rapporto con l’ex fidanzato e aveva cominciato a perseguitarlo. Ad Avezzano un caso di stalking dove è lei, la donna, a dover girare alla larga dalla casa di lui, distante non meno di 500 metri.

 Pescara, i vescovi a difesa del Welfare. “In tempi di crisi si sente spesso parlare di tagli al sociale. Tagliare i ‘rami secchi’ e ridurre le risorse dei servizi sociali non è un’operazione intelligente dal punto di vista culturale e non consente di risolvere i problemi”. Lo ha affermato il vescovo ausiliario dell’Aquila e delegato per il settore Migranti della Conferenza Episcopale Abruzzese e Molisana (Ceam), monsignor Giovanni D’Ercole, nel corso della presentazione del Rapporto immigrazione Caritas-Migrantes a Pescara.

 Chieti, un piacere di…vino. Organizzata dal consorzio “Tutela vini d’Abruzzo”, ieri sera, al teatro Marrucino di Chieti una tavola rotonda sul tema “Il Montepulciano, piacere d’Abruzzo”. 9 italiani su 10 dichiarano di conoscere il nostro vino, 3 su 10 affermano di berlo spesso. Dalla ricerca emerge che il Montepulciano d’Abruzzo è bevuto assiduamente soprattutto nel centro sud e nelle isole. Stanislao Liberatore ha ascoltato l’enologo e giornalista del “Gambero Rosso” Alessandro Bocchetti

 

 

 

 


Background