News regionali

Written by on 30 Ottobre 2012

GR ORE 19 martedì 30 ottobre

Inchiesta veleni Bussi: accolto ricorso Procura Pescara. La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso della Procura di Pescara contro la sentenza del gup De Ninis, che aveva derubricato il capo di imputazione della vicenda della discarica Bussi sul Tirino da avvelenamento di acque al meno grave di adulterazione. Nell’ex stabilimento erano stati interrati per decenni dei rifiuti tossici che avrebbero, secondo l’inchiesta, inquinato le acque del fiume Pescara e le sorgenti dell’acqua pubblica della Val Pescara. Nei 19 rinvii a giudizio erano stati assolti i vertici di Ato e Aca. Qualora  ci dovesse essere il loro rinvio a giudizio per avvelenamento, tutto il procedimento giudiziario ripartirebbe da capo non più a Pescara ma alla Corte d’Assise di Chieti.

L’Aquila, torna la paura. La scossa di magnitudo 3,6 avvenuta nella notte nell’Aquilano può essere considerata ancora una replica del terremoto che ha colpito L’Aquila il 6 aprile 2009. “Il sisma è avvenuto nella stessa zona, ha detto la sismologa Lucia Margheriti, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Anche la profondità dell’evento, di circa 13 chilometri, è confrontabile con quella del sisma del 2009. Il terremoto non è stato seguito da ulteriori scosse ma, osserva la ricercatrice, “é stato uno dei più forti rilevati negli ultimi giorni nella zona“. Secondo quanto riferito dal sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, non ci sono stati danni: tuttavia il primo cittadino ha disposto dei controlli nel centro storico per verificare la tenuta dei puntellamenti.

Crollo di due edifici: condannato progettista. Il tribunale dell’Aquila ha condannato a tre anni di reclusione per omicidio plurimo e disastro colposo Augusto Angelini, 85 anni, dell’Aquila (unico sopravvissuto tra gli indagati) per il crollo di due palazzi adiacenti di via Luigi Sturzo dove morirono 27 persone. L’uomo era progettista e direttore dei lavori di entrambi gli stabili.

Grandi Rischi: sospese dimissioni Maiani. La commissione Grandi Rischi ha sospeso le dimissioni del presidente Luciano Maiani in seguito alla lettera inviata dalla presidenza del Consiglio dei ministri al capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, e che contiene “un’apertura cauta alla possibilità di studiare nuove regole a tutela della commissione Grandi Rischi in relazione all’emissione di pareri scientifici su questioni molto controverse”.

Terremoto Molise: bambini omaggiano vittime. Omaggio degli alunni della scuola di S.Giuliano di Puglia in cimitero: i bimbi, accompagnati dalle maestre, hanno deposto fiori sulle tombe dei 27 bambini morti nel crollo della ‘Jovine’, alla vigilia del decimo anniversario della tragedia. La cerimonia, che ha commosso alcune delle insegnanti, ha visto la partecipazione di molti alunni che hanno voluto ricordare quei piccoli rimasti sotto le macerie in vari modi, anche con la lettura di temi e poesie

Fidanzatini non tornano a casa: avviate ricerche. I carabinieri di Vasto stanno svolgendo delle ricerche per rintracciare due giovani di Cupello, una coppia di fidanzati lui 21 anni lei 14, che non sono rientrati a casa dallo scorso fine settimana. Lo comunica con una nota il comandante della compagnia di Vasto, Giancarlo Vitiello. “I familiari dei due giovani, che hanno attivato le ricerche, collaborano attivamente”, sottolinea il capitano

Pescara, l’Aca nel mirino di Codici. Un esposto alla Procura della Repubblica di Pescara e alla Corte dei Conti e’ stato presentato dal Centro per i diritti del cittadino “Codici” in relazione alle spese legali sostenute dall’Aca spa (Azienda consortile acquedottistica) per parcelle ad avvocati esterni. Nel mirino di Codici è finita la parcella dell’avvocato Giulia Bongiorno che a settembre avrebbe inviato una richiesta di saldo all’Aca per un importo vicino ai 150 mila euro. Il riferimento è ad un procedimento che vede coinvolti Bruno Catena, ex presidente Aca, Bartolomeo Di Giovanni, direttore generale dell’Azienda e Lorenzo Livello, dirigente tecnico dell’Aca.

Violenza sessuale di gruppo: confermate condanne. Dovranno scontare una condanna a 5 anni di reclusione con l’interdizione perpetua dai pubblici uffici Angelo Romito, 27 enne di Torre Annunziata, e Mirko Spinelli, 25 enne di Casoli, arrestati a Lanciano nel 2005 con le accuse di violenza sessuale di gruppo e lesioni personali nei confronti di una minore che venne adescata da un loro complice in un’auto e costretta a subire violenza. La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso dei due, confermando quindi le sentenze di primo e secondo grado che li aveva visti condannati.

Anziana derubata da finti tecnici Enel. Denaro e oggetti preziosi per circa 7 mila euro sono stati rubati a una donna di 87 anni a Miglianico da due giovani che, spacciandosi per dipendenti Enel, si sono presentati con la scusa di dover effettuare controlli al contatore. Invece, mentre uno dei due la distraeva, facendole notare che c’era un guasto, l’altro è entrato nella stanza da letto, portando via denaro e preziosi custoditi in un cassetto del comodino. Solo quando è rientrato a casa il figlio, la donna si è resa conto di essere stata vittima di furto. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ortona

Province, Di Primio protesta davanti a Palazzo Chigi. Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, è davanti a Palazzo Chigi dove, in fascia tricolore, ha iniziato lo sciopero della fame.  Su un cartello ha scritto : “Chieti è la mia città e non si tocca, non potete cancellare la sua provincia”.  Il primo cittadino ha scelto il gesto plateale in vista del verdetto di oggi sull’accorpamento delle province. Da Di Primio un’accusa al Consiglio Regionale che non ha saputo decidere e che aveva proposto l’azzeramento di tutte le province, minacciando in caso contrario il ricorso alla Corte Costituzionale

Scomparsa Straccia: chiesta archiviazione. Il procuratore di Pescara, Giuseppe Bellelli, ha chiesto l’archiviazione per il caso Roberto Straccia, il 24 enne marchigiano di Moresco scomparso a Pescara il 14 dicembre 2011 mentre faceva footing; il corpo di Straccia era stato poi ritrovato davanti alle coste di Bari il 7 gennaio 2012. Il pm nel chiudere il fascicolo ha spiegato che non sono emersi fatti di reato, e anche se non lo dice esplicitamente, non esclude la probabilità dell’ipotesi del suicidio

Villa Pini: chiesto processo per Angelini. La Procura della Repubblica di Chieti ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex patron della clinica privata “Villa Pini”, Vincenzo Angelini, e per un professionista privato nel settore difesa personale, tecniche di combattimento e addestramento cani per sicurezza personale. I due, in concorso, sarebbero responsabili di sequestro di persona, estorsione aggravata e lesioni personali aggravate ai anni di un dipendente della casa di cura, fatti risalenti a gennaio scorso. Secondo quanto ricostruito, il dipendente sarebbe stato sequestrato, immobilizzato con un laccio al collo e tenuto costantemente sotto la minaccia di coltello, per un lungo lasso di tempo, a bordo dell’auto di Angelini. Per l’accusa, Angelini avrebbe intimato all’ex dipendente, minacciandolo di morte, di consegnargli al più presto 750 mila euro nonché di restituirgli quadri e gioielli. Entrambi gli indagati, nel corso delle indagini si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, “non fornendo quindi una ricostruzione alternativa a quella prospettata dal denunciante” precisa la nota della Questura.

Studenti pescaresi in corteo. Sit-in degli studenti a Pescara per difendere la scuola pubblica. Oltre mille ragazzi di quasi tutti gli istituti della provincia hanno manifestato in piazza della Rinascita per protestare contro i tagli alla scuola e tutelare i “diritti e la libertà” degli studenti. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della mobilitazione promossa, contro i provvedimenti contenuti nel Ddl stabilità e l’ex legge Aprea, dagli insegnanti, ora sostenuti anche dagli alunni. In tutte le scuole del Pescarese sono in corso autogestioni e blocchi didattici che vedono coinvolti non solo studenti, ma anche docenti e personale scolastico, nell’ambito di quella che viene definita una “battaglia comune”. Se Pescara al momento è la realtà più dinamica per quanto riguarda la mobilitazione del mondo scolastico, dalla Flc-Cgil regionale fanno sapere che anche all’Aquila – dopo le proteste sfociate nella manifestazione dello scorso 12 ottobre – sono in corso assemblee, discussioni e approfondimenti, con la collaborazione tra docenti e alunni. Più calma, almeno per ora, la situazione nel Chietino e nel Teramano, dove comunque non mancano iniziative portate avanti da singoli istituti

Chieti, un piacere di…vino. Organizzata dal consorzio “Tutela vini d’Abruzzo”, al teatro Marrucino di Chieti si è svolta ieri una tavola rotonda sul tema “Il Montepulciano, piacere d’Abruzzo”. 9 italiani su 10 dichiarano di conoscere il nostro vino, 3 su 10 affermano di berlo spesso. Dalla ricerca emerge che il Montepulciano d’Abruzzo è bevuto assiduamente soprattutto nel centro sud e nelle isole.

Torre Cerrano: animazione, giochi e a cavallo. Saranno i bellissimi cavalli di Samantha e Carmine, guide del Cerrano che hanno il proprio maneggio ad Atri, a rendere felici adulti e bambini nella mattinata di venerdì 2 novembre, con la Torre di Cerrano, tra Silvi e Pineto, al centro di una iniziativa di cultura legata alla natura: al mare a cavallo. Ci sarà la visita al museo del mare in allestimento ed una passeggiata a cavallo, con animazione e giochi per i bambini

 

 


Background