Torna il Festival della Ventricina di Vasto – Intervista

Written by on 12 Luglio 2018

Vasto si veste a festa per celebrare il salume abruzzese più famoso: è tutto pronto attorno a Palazzo D’Avalos per il Festival della Ventricina del Vastese, che prende il via giovedì 12 luglio con il “taglio della prima fetta”, e andrà avanti fino a sabato 14 con un coinvolgente expo, una prelibata Area Ristorazione e un cartellone di eventi ed iniziative pensati per richiamare un pubblico di grandi e piccini, all’insegna del gusto, della conoscenza e del divertimento.

Il tutto con un testimonial d’eccezione: Edoardo Raspelli, giornalista e critico enogastronomico, presente nella giornata di giovedì, che nel chiostro di Palazzo D’Avalos condurrà uno show alle 21.30 con la partecipazione dello chef stellato Peppino Tinari, protagonista di un cooking show, insieme ad esperti come Massimo Di Cintio, Emiliano Giancristofaro e Mimmo D’Alessio.

Massimo Di Lecce ha intervistato Piergiorgio Greco dell’organizzazione.

La ventricina del vastese, il buon cibo e il buon bere saranno i protagonisti assoluti del Festival. Nel Percorso del Gusto saranno in totale trentacinque i produttori presenti in piazza L. V. Pudente: in primo luogo i nove di ventricina, veri e propri top producer del prelibato insaccato, nonché membri dell’Associazione di Promozione e Tutela della Ventricina del Vastese che promuove l’evento. Con loro, ventisei di altre eccellenze dell’enogastronomia abruzzese: grani antichi, peperone dolce di Altino, formaggi, miele, tartufo, olio, aglio rosso di Sulmona, vino, birra artigianale, dolci tipici (bocconotti di Castel Frentano, sise delle Monache, sfogliatelle di Lama dei Peligni, tarallucci e mostaccioli), liquori e caffè. Tutte queste prelibatezze si potranno acquistare negli stand e gustare nell’Area Aperitivo allestita in piazza, con comodi punti di appoggio, tra chiacchiere e relax, calici di vino delle dieci cantine vastesi selezionati e proposti dall’Associazione Italiana Sommelier e bicchieri della migliore birra artigianale abruzzese. Nell’Area Ristorazione in piazza del Popolo, invece, sarà possibile accomodarsi e farsi conquistare da piatti ideati e realizzati al momento dagli stessi produttori di ventricina: pallotte cace e ove con ventricina dolce, panelle di mais con peperoni arrosto e ventricina, ravioli di ventricina, sagne “a lu cutteur” di Castiglione Messer Marino con ventricina e polvere di peperone dolce, polpa di ventricina dolce spadellata alla “vissor”. Previsto anche un menu bambini con pasta al pomodoro e panino di ventricina. Per chi ha problemi di intolleranza, ci sarà anche un’isola gluten free con panini e altre delizie.


Background