MaraSma nei Social – Pollice Opponibile, questo sconosciuto

Written by on 13 Luglio 2018

Felice Venerdì! Anche questa settimana noi della redazione social di Radio Delta 1, abbiamo pescato dal web un epic fail e un epic win freschi freschi da farvi assaggiare!

Epic Fail: Quando dal “chiudiamo i porti” a “chiudiamo i tweet” è un attimo
La finta democrazia sui social, per cui tutti possono scrivere tutto, è davvero troppo spesso un arma a doppio taglio. Specie per il classico leone da tastiera che da corpo ai propri pensieri senza cognizione di causa. Quando poi la tua ignoranza super davvero il limite succede che diventi addirittura un personaggio mediatico, se poi, ancora, non ammetti il tuo errore, diventi lo zimbello dell’intera rete.

Si parla dell’assurdo caso di Perla Tiziana.

 

A inizio settimana, Matteo Salvini, è andato all’attacco del procuratore capo di Torino Armando Spataro che aveva rammentato al ministro degli interni come secondo la legge «non si può respingere in mare gli immigrati e non vagliare la loro richiesta di status di rifugiato politico».

Allora Il Presidente della lega ha risposto: «forse il procuratore capo di Torino pensa che l’intera Africa possa essere ospitata in Italia? Idea bizzarra». Peccato che nell’articolo non si parlasse di questo.  Infatti, l’artista Artibani, con garbo, ha risposto a Salvini che sarebbe stato il caso «di leggere tutto l’articolo prima di usare il pollice opponibile e twittare».

Ed qui entra in campo la nostra grupie di Salvini, che ha pensato che “pollice opponibile” rappresentasse un’ingiuria gravissima.
E’ sorto un piccolo battibecco, il tanto ch’è bastato a farla diventare trend in topic su twitter, il giusto da far incuriosire tutto il social dell’uccellino.
Alla fine, al posto di ammettere il proprio errore, ha bloccato chiunque le desse torto non per imbarazzo ma perché secondo lei, la gente non meriterebbe di seguirla e di apprezzare i suoi tweet. D’altro canto se vi faceste una visita sul suo profilo, “POCHI AMICI MA BUONI” non mi meraviglierei se vi avesse bloccato.
Questa storia è davvero molto triste!

Epic Win: Generatore di Copertine di Rolling Stone

“Noi non stiamo con Salvini”. Il magazine Rolling Stone Italia chiama a raccolta i principali esponenti del mondo ‘pop’, di cui la rivista è tradizionalmente punto di riferimento, con una copertina-manifesto. 
La copertina rappresenta un arcobaleno, su ogni fascia colorata una parole e sulla finale una frase a conclusione. Questa è la sintesi visiva dell’invito al non essere ignavi, ad esprimere gran voce il proprio disappunto, in alcuni casi, perché è giusto farsi sentire!
Ma si sa, sui social siamo tutti un po’ monelli e tendiamo sempre a sdrammatizzare! Questa copertina infatti ne ha generate altre mille, anzi ne ha generato un generatore!

Ad esempio: “Noi non stiamo con chi mette l’ananas sulla pizza” o  “Noi non stiamo con chi visualizza e non risponde” e altre ancora!

Insomma se ne voleste una che faccia al caso vostro, potete trovarla qui: generatorerolling.com!
Chi tace è complice! 

 

 

Anche per oggi è tutto, appuntamento alla prossima settimana! 🙂

Tagged as

Background