Gran finale a Termoli per concorso ‘Prodigi della musica’

Written by on 10 Dicembre 2018

Gran finale a Termoli per la prima edizione del concorso internazionale “Prodigi della musica di 4 stagioni” curato dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Termoli (Aast) in collaborazione con l’associazione Onde Serene. Ottantadue i musicisti dai 9 a 40 anni sfilati al cinema Sant’Antonio. Ieri ultima giornata dedicata alle formazioni orchestrali fino a 22 elementi. A vincere l’Orchestra Nuova Tartini del Molise. Per la sezione Fiati-legni fino a 10 anni primeggia Christian Pio Nese all’ottavino di Roma, per la sezione fino a 15 anni vincono Stefania Scalzi di Giulianova e Annachiara Blasi Aiello di Potenza. Fino a 19 anni primo assoluto al flauto è Andrea Gialluca di Pescara, oltre i 19 anni primo posto per Domenico Di Bari di Bari. Per gli archi oltre i 19 anni la vittoria, con violino, a Luigi Casolino e Matteo Campopiano di Termoli. Fino a 19 anni si impone Claudio Casolino di Termoli, al violoncello e menzione d’onore della giuria. Per la sezione fiati, ottoni e sassofono fino a 19 anni primo assoluto Gabriel Lombardi di Taranto, al secondo posto Mattia Gianfelice di Termoli. Fino ai 10 anni primeggiano Massimiliano Nese di Roma e Manuel Carafa di Como. Oltre i 19 anni vince Luca Mancini di Atri. Nella sezione Musica da camera fino a 10 anni si impone il duo Nese di Roma; il duo Marinella e Petrella di Campobasso nella categoria fino a 19 anni; oltre i 19 anni vince il Victoria Trio di Caserta e Wakanda Saxophone Quartet di Lanciano. “Si è messo in moto un meccanismo che ha dato ai ragazzi la possibilità di confrontarsi” ha detto il commissario dell’Aast, Remo Di Giandomenico. “Questa idea – ha aggiunto il maestro Nese, direttore artistico – è del commissario dell’Aast Di Giandomenico. Ci saranno 4 momenti musicali nel corso dell’anno a Termoli. Adesso è solo una prima iniziativa, poi a primavera una sarà dedicata alle scuole, poi in estate un nuovo concorso. Alla fine si sfideranno i migliori. Il livello è stato altissimo. E’ arrivata gente da tutta Italia e anche dall’estero. Siamo soddisfatti”.


Background