Italiani nel mondo: il cinema ad Hollywood

Written by on 30 Gennaio 2019

Inizia oggi una nuova rubrica del nostro sito. Si tratta di interviste ad italiani, abruzzesi e non, che svolgono lavori interessanti in giro per il mondo. Oggi intervistiamo Isabella Mastrodicasa, Film & TV Coordinator per un importante azienda di Los Angeles.

Ci spieghi brevemente in cosa consiste il tuo lavoro?

Ciao a tutti! Mi occupo di gestire le carriere di artisti (nello specifico registi e sceneggiatori) Americani ed Europei, di trovare i ‘diamanti grezzi’ e di seguirli nelle loro scelte, nello sviluppo dei loro progetti, e nella vendita di questi ultimi a studios e networks. Al contempo trovo progetti di interesse per la società per cui lavoro che possano essere prodotti e gestiti da noi, e di adattare libri e proprietà intellettuali a show televisivi e film.

Cosa ti ha spinta ad LA?

Ho sempre avuto una forte passione per il cinema, e sin da piccola è nato e cresciuto in me il desiderio di raccontare storie e emozionare le persone. Con il tempo ho incanalato la mia ambizione e curiosità, e una volta presa la laurea in legge ho sentito che quello era l’unico momento in cui avrei potuto fare il salto nel vuoto che desideravo fare da una vita, e ho comprato un biglietto di sola andata avendo fiducia nel mio istinto e nelle mie capacità.

Lavori con molti talenti italiani?

Ci sono molte barriere nel lavorare con l’Europa, ma ho sempre voluto creare un ponte tra l’industria Americana e l’enorme talento che noi abbiamo. Per questo ho iniziato a lavorare con alcuni registi e sceneggiatori Italiani, primi tra tutti Nicola Guaglianone e Menotti che sono tra i più grandi artisti che abbiamo ora nel cinema e tv.

Cosa ti aspetti dal futuro del cinema italiano? Com’è il paese visto da LA?

Mi aspetto che il mondo ci apprezzi e rispetti nuovamente per l’arte che sappiamo donare in questo campo. Che il nostro mercato si internazionalizzi più in fretta e che si stia più al passo coi tempi. L’Italia viene sempre vista con molto fascino ma anche con un qualche sorriso in merito alla nostra ‘lentezza’ e al nostro non prendere le cose troppo sul serio, anche sul lavoro. Ecco vorrei che questo cambiasse.

La cosa più divertente o strana che ti è capitata durante il tuo lavoro

Sicuramente andare a trovare i nostri clienti sui set delle serie tv per cui scrivono, e il partecipare alle prime. In quei momenti, pur essendo in quest’industria ormai da diversi anni, la ragazzina di Soriano nel Cimino che sognava Hollywood si risveglia e fa ancora fatica a crederci!

Progetti per il futuro?

Continuare a fare quello che già faccio ma più in grande, lavorare di più con l’Europa, ed essere di ispirazione per le persone intorno a me.

Sei mai stata in Abruzzo? Hai qualche ricordo in particolare dell’Abruzzo? 

Mio nonno, scomparso nel 2007, era nativo di San Benedetto dei Marsi. Sono molto legata al posto, e da sempre do merito alle mie radici abruzzesi quando mi si chiede da dove abbia preso tutta questa mia ‘cazzimma’


Current track
Title
Artist

Background