Torna Lu Carrature d’Ore, concorso gastronomico abruzzese

Written by on 8 Marzo 2019

Tutto pronto per la ventinovesima edizione di “Lu Carrature d’Ore”, il più antico concorso gastronomico dell’Abruzzo e uno dei più antichi d’Italia, organizzato dall’Associazione Provinciale Cuochi di Pescara

Divise in tre giorni le attività, sempre all’interno della Sala Eventi al 1° piano del complesso fieristico “Pescara Fiere” sito in via Tirino a Pescara, in occasione del prestigioso salone dedicato al compartimento ristorativo “SARAL FOOD” : domenica 10 marzo sarà dedicata alle degustazioni e ai cooking show, lunedì 11 marzo si svolgerà il concorso vero e proprio e infine, martedì 12 marzo, sarà una giornata dedicata al tesseramento all’Associazione.

Gli eventi inizieranno domenica 10 marzo, giornata dedicata maggiormente ai visitatori e alle famiglie, con alle 11 la conferenza stampa di presentazione seguita subito dopo da una dimostrazione di intaglio di frutti live degli chef campioni a livello nazionale e internazionale Mirko Vinciguerra, Luca Fattori e Alessio Antico, alle 14 ci sarà una degustazione di prodotti a base di confetture a cura delle Lady Chef Antonella De Titta e Ida Di Biaggio e infine alle 15,30 un  cooking show con degustazione della Lady Chef pasticcera “Miss cake Giorgia” (la cui pasticceria di Atri è stata inserita nel Gambero Rosso Pasticceri e Pasticcerie d’Italia) con i suoi particolari dolci rivisitati anche con ingredienti facenti parte dei prodotti tipici del nostro territorio, tra i quali soprattutto liquirizia e zafferano.

Lunedì 11 marzo sarà dedicato come detto alla competizione vera e propria, che comincerà alle 9,30 con la preparazione dei vari piatti che andrà avanti per tutta la giornata mentre la cerimonia di premiazione si terrà dalle 17. La giuria stellata, presieduta dal giornalista enogastronomico Massimo Di Cintio, è composta da diversi cuochi professionisti della Federazione Italiana Cuochi: il lampedusano Vincenzo Di Palma vincitore dei recenti Campionati Italiani della Cucina, il pugliese trapiantato in Abruzzo Vito Pastore, e gli abruzzesi Cinzia Mancini e Angelo Monticelli.

Gli 8 premi saranno Lu Carrature d’ore, d’argento e di bronzo, Lu Buccunotte d’Ore per i dolci, il Trofeo Unione Cuochi Abruzzesi per l’alta professionalità, il Trofeo Angelo De Victoriis Medori per il piatto tradizionale della cucina abruzzese, il Trofeo Centerba Toro per la preparazione gastronomica che meglio valorizzerà la stessa, il Trofeo Casal Thaulero al miglior piatto con abbinamento cibo/vino e il Trofeo “Estetica del  piatto” e, a contenderseli, saranno 13 cuochi abruzzesi che hanno superato una preselezione di 22 richieste provenienti dalle quattro province ma anche da cuochi  che operano in altre regioni e all’estero.


Current track
Title
Artist

Background