Ad Atessa l’anteprima italiana di Cafarnao

Written by on 15 Marzo 2019

Domenica 24 marzo 2019, alle ore 17, nell’Auditorium Italia in Piazza Garibaldi di Atessa (CH), si terrà la proiezione del film Cafarnao, con la regista libanese Nadine Labaki ed il produttore e compositore
della colonna sonora Khaled Mouzanar.
ll film, vincitore del Premio della Giuria al Festival di Cannes 2018, ha ricevuto la nomination come miglior film straniero ai più importanti premi cinematografici del mondo: Oscar, Golden Globe, Bafta, Cèsar, British
Independent Film Awards. Uscirà nelle sale italiane l’11 aprile, distribuito da Lucky Red.


Alla proiezione del film seguirà un dialogo con i due ospiti internazionali, la regista Nadine Labaki ed il produttore e compositore Khaled Mouzanar, dai quali sarà possibile conoscere non solo l’aspetto tecnico della costruzione di un film, ma anche la carica emotiva di dover descrivere un tema profondamente delicato ed attuale. Cafarnao racconta la storia di Zain (Zain Al Rafeea), un ragazzino di 12 anni, profugo siriano che si trova in tribunale in Libano e che, alla domanda del giudice «Perché stai facendo causa ai tuoi genitori?», risponde «Per avermi fatto nascere». Non accetta la vita che gli è stata donata. L’evento, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Atessa, in collaborazione con l’associazione Conventiamo, ideatrice de Le Officine Culturali, che si tengono da sette anni, nel mese di
agosto, nel Convento di San Pasquale di Atessa, è stato reso possibile grazie ad una grande amicizia che lega i due artisti di fama mondiale al Maestro Mario Stefano Pietrodarchi, fisarmonicista atessano, ospite abituale di festival internazionali.


“È un evento importante per la nostra Città – spiega l’Assessore alla Cultura Giulia Orsini – e assolutamente da non perdere, perché è di elevato spessore non solo artistico e culturale, ma anche sociale. Ed è un onore per noi ospitare due grandi artisti come l’attrice-regista Nadine Labaki ed il produttore e compositore Khaled Mouzanar”.


“La città di Atessa – sottolineano i ragazzi de Le Officine Culturali – avrà la possibilità di assistere ad una storia dal forte impatto emotivo, godersi le immagini e le musiche della toccante colonna sonora, immedesimarsi nel giovane protagonista. Un piccolo grande regalo alla nostra comunità, prima della condivisione con il grande pubblico delle sale cinematografiche della penisola”.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.


Background