A Tollo (Ch) il primo Prg del Cibo: prodotti tipici, formazione, impatto ambientale e cultura Bio

Written by on 10 Aprile 2019

E’ l’Abruzzo, con il Comune di Tollo, il territorio che per primo in Italia decide di adottare il Piano Regolatore delle Città del Vino: il Prg del Cibo, definito secondo i criteri dell’Urban Food Planning, è stato elaborato dal professor Davide Marino docente di Economia del Gusto all’Università del Molise. Il comune abruzzese ha sviluppato un progetto condiviso con associazioni, scuole, imprenditori, cittadini che adesso entra in azione. Quattro grandi aree d’intervento e tante piccole iniziative: prodotti tipici, formazione, impatto ambientale, cultura del Bio. In corso di adozione, nella fase preliminare si sono tenuti numerosi incontri tra il Comune e tutti i soggetti potenzialmente interessati che operano sul territorio, preliminari alla stesura di una prima indagine esplorativa e di una lista di obiettivi per valorizzare la qualità del sistema agroalimentare di Tollo, garantire un cibo sano e nutriente all’intera popolazione evitando sprechi. Ma anche per trasferire la cultura del turismo esperienziale in un’ottica di sviluppo sostenibile. “Elaborare una proposta di piano del cibo è stato un passaggio di grande valore, comunque coerente con la politica decennale del Comune in tema di gestione del territorio, difesa del suolo, valorizzazione dei prodotti tipici e creazione di una destinazione turistica – afferma il sindaco di Tollo, Angelo Radica -. Il piano è realizzato con il pieno coinvolgimento di scuole, associazioni, imprese e cittadini incontri diretti e spazi di incontro virtuale”. Il Prg del Cibo nasce dalla necessità d’aggiornare il Piano Regolatore delle Città del Vino, ovvero quell’insieme di indicazioni operative che l’Associazione Nazionale con sede a Siena fornisce agli oltre 430 Comuni associati fin dal 1998, anno della prima elaborazione, come validi criteri per una corretta gestione del territorio in termini urbanistici, ambientali, energetici, socio economici. 


Background