Tratturi:le foto aeree della Raf in mostra a Chieti

Written by on 8 Maggio 2019

I Tratturi hanno rappresentato per secoli una struttura fondamentale dell’economia e della società. Ciò che si vuole stimolare in questa mostra è un confronto tra immagini per verificare la permanenza del segno del Tratturo sul territorio; la sua evoluzione in infrastrutture moderne e contemporanee, o il suo dissolversi nella sfera agricola o in quella del paesaggio naturale. E il tutto a partire dal più antico degli strumenti moderni di rappresentazione del territorio l’Aerofotografia. Sono rimasti i fotogrammi, molti facenti parte della copertura aerofotografica effettuata dalla R.A.F. (Royal Air Force) tra il 1943 ed il 1945, che furono sviluppati per uso militare e bellico nel Centro Aerofotografico di San Severo. Oggi, non più utilizzate per fini bellici, le stampe dei fotogrammi sono state desecretate, rendendo possibile un nuovo utilizzo e diventando strumenti preziosi di documentazione storica: da materiale di guerra a bene culturale da conservare e da studiare per le sue numerose applicazioni. La mostra itinerante, promossa dalla Fondazione Architetti Chieti-Pescara, arriva a Chieti grazie alla collaborazione dell’Istituto Comprensivo n. 4, della Delegazione FAI di Chieti, del Comitato promotore Club per l’Unesco di Chieti, con il patrocino della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio d’Abruzzo e del Comune di Chieti.

L’inaugurazione, con la presentazione, si terrà giovedì 9 maggio alle ore 17.00 presso la Scuola Media “Giuseppe Mezzanotte”, in piazza Carafa a Chieti Scalo, dove resterà esposta fino al 23 maggio (orari dal lunedì al sabato 9.00-13.00, martedì e giovedì anche 15.30-17.30). L’iniziativa è inserita nel cartellone del Maggio Teatino.


Background