Calici di Stelle in Abruzzo: le voci dal Castello Aragonese di Ortona.

Written by on 10 Agosto 2020

Il mondo del vino in Abruzzo si ritrova ogni anno, nelle notti di agosto, per brindare con i “Calici di Stelle”. E’ l’evento cloux del programma estivo del Movimento Turismo del Vino che vede riuniti i produttori pronti a illustrare il frutto del lavoro in vigna e in cantina. L’occasione per gli appassionati di avvicinarsi e scoprire nuovi sapori ma anche storie ed emozioni.


Il vino, più di ogni altro prodotto, è fatto di persone e di tradizioni secolari che con il passare degli anni stanno diventando sempre più motivo di interesse culturale e turistico.

In questo senso dal 1994 il Movimento Turismo Vino Abruzzo si impegna nella promozione del territorio attraverso quest’eccellenza. Oltre 50 produttori uniti nel nome dell’enoturismo con una serie di eventi tra cui ricordiamo i vari apputnamenti di Cantine Aperte, format di grande successo che ogni anno porta migliaia di persone a far visita nei luoghi del vino in tutta la regione.

Da 3 anni Ortona (CH) ospita la manifestazione all’interno delle mura del Castello Aragonese che guarda alla Costa dei Trabocchi. Anche quest’anno, accarezzati dalla brezza del mare, appassionati e curiosi hanno fatto visita ai vari stand delle cantine in un’edizione che si è svolta nel massimo della sicurezza e nel rispetto delle norme sanitarie di questo periodo. L’emergenza ha ridotto sensibilmente la possibilità di accoglienza ma non ha cambiato lo spirito che abbiamo deciso di raccontarvi in uno speciale dedicato.

Francesco Di Bucchianico ci accompagna sui prati del castello, tra balle di fieno, teli stesi sull’erba e profumati “Calici di Stelle” in un viaggio nel mondo del vino. Cin-Cin.

NICOLA D’AURIA E CALICI DI STELLE
NICOLA D’AURIA E IL MOVIMENTO TURISMO VINO ABRUZZO
LEA RADICO E IL MESTIERE DI SOMELLIER
GRAZIANO E I TOUR VIRTUALI NELLE CANTINE
FABIO TOMEI MALIGNI CHIETI
ENRICO MARRAMIERO LA NASCITA DEL MOVIMENTO E L’ENOTURISMO IN ABRUZZO
LEO CASTIGLIONE SINDACO DI ORTONA
ENRICO CERULLI-IRELLI E IL CONSORZIO DI TUTELA COLLINE TERAMANE
FAUSTO DI NELLA E I RETROSCENA DELL’ORGANIZZAZIONE

Background