Annunciato il programma definitivo delle feste di settembre a Lanciano

Written by on 2 Luglio 2021

Enrico Brignano il 10 settembre; Max Pezzali il 14; Gaia e Aka7even il 15; Niccolò Fabi per l’ultima serata di Feste, il 16 settembre, che coincide anche con la festa patronale. E poi, se l’emergenza sanitaria e i presidi di sicurezza lo permetteranno, tanti altri appuntamenti, a cominciare da quelli della tradizione.

E’ stato illustrato questa mattina dal presidente Maurizio Trevisan, insieme al sindaco Mario Pupillo, all’assessore alla Cultura Marusca Miscia e ai consiglieri comunali delegati Lorenzo Galati Arturo Di Corinto, il cartellone delle Feste di Settembre 2021 che, dopo lo stop forzato dell’anno scorso (ad eccezione dei tre concerti di Paolo Mengoli, Simona Molinari e Daniele Silvestri, che hanno comunque riscosso grandissimi apprezzamenti) tornano, nelle intenzioni del Comitato e dell’amministrazione comunale, a un programma il più possibile completo.

Teatro dei concerti e spettacoli principali sarà, come già anticipato, il Parco Villa delle Rose, che sarà inaugurato proprio con l’esilarante show di Enrico Brignano “Un’ora sola vi vorrei – Estate 2021″, che dal 21 agosto porterà lo showman in tutta Italia. Stessa location per il concerto di Max Pezzali, che dopo le due date di San Siro (di cui una già sold out) e altri concerti in giro per l’Italia, sarà a Lanciano il 14 settembre, con il suo Max90 Live, che regalerà al pubblico presente un tuffo negli anni 90 con quell’entusiasmo che lega tutte le sue canzoni, da “Gli anni” a “Hanno ucciso l’Uomo Ragno”. Mercoledì 15 settembre in scena ci sarà Gaia Gozzi (in arte Gaia), vincitrici di Amici nel 2020 e seconda classificata alla decima edizione di X Factor, insieme a Aka7even (il cui vero nome è Luca Marzano), tra i finalisti dell’ultima edizione di Amici e attualmente in radio con una delle hit del momento, Loca. Gaia è stata resa nota da brani quali Chega, Coco Chanel e Fucsia e concorrente dell’ultimo Festival di Sanremo 2021 con il brano Cuore amaro. Il 16 settembre, gran finale con Niccolò Fabi, che ripercorrerà oltre vent’anni di successi, da Capelli, con cui vinse il Premio della Critica nelle Nuove Proposte al Festival di Sanremo 1997, fino ai brani dell’ultimo album “Tradizione e Tradimento”, prodotto insieme a Roberto Angelini e Pier Cortese.

Gli spettacoli saranno tutti ad ingresso contingentato e regolamentato, tramite vendita dei biglietti sui circuiti Ciaotickets e Ticketone e rivendite locali autorizzate. “Non possiamo fare diversamente – rimarca il presidente Trevisan – Ormai da qualche anno questo è l’andazzo; per assistere a spettacoli di qualità bisogna pagare un biglietto; del resto i Comuni hanno sempre meno risorse da destinare alle feste patronali, senza considerare la normativa per gli spettacoli con grande affluenza di pubblico, che impone misure eccezionali sia dal punto di vista logistico che economico. Infine, anche sul fronte dei contributi liberi dei commercianti e della questua, le risorse sono sempre meno; negli scorsi anni i lancianesi hanno versato 4.000 €, per una media di 0,30 € a persona. Quanto ai costi dei biglietti – aggiunge Trevisan -si tratta di costi fissi imposti dalla produzione che non considerano nemmeno tutto l’allestimento per palco, sicurezza, vie di fuga, ecc.”.

Non mancheranno tanti altri appuntamenti che, salvo stop imposti dall’emergenza Covid, allieteranno tutto il periodo delle feste. A cominciare dalla famosa ‘Apertura’.  Domenica 13 settembre 2021 alle ore 21.30, infatti, l’associazione Culturale Orizzonti in Scena, dopo il grande successo della prima edizione del 2019, lancia la seconda edizione di un Talent dedicato ai più giovani: “Giovani Orizzonti Live Talent” con la direzione artistica di Antonio Primomo. La serata sarà condotta da Christian Cappellone, tra gli artisti più poliedrici ed acclamati dello Spettacolo che con le sue esilaranti maschere farà divertire il pubblico presente.  Ci saranno inoltre altri momenti dello show con grandissimi artisti nazionali. Tra gli altri, l’attore e cabarettista Domenico Turchi e la cantante vocal coach di “Amici” di Maria De Filippi Annalisa Andreoli. I coach sono: per il Canto Maurizio Di Martino; per la Danza Adriana Taddeo; per la Recitazione Ilaria Di Meo e per la Musica Sara Giò Galassi. Al termine della serata sarà eletto il miglior talento che si fregerà del titolo di Giovane Orizzonte Feste Di Settembre.

“Rispetto agli altri appuntamenti, il Dono, Sant’Egidio, i fuochi pirotecnici e tutti gli altri legati alla tradizione – sottolinea Trevisan – tutto dipenderà dall’andamento della Pandemia, e dalle autorizzazioni che ci verranno o meno concesse dalle forze dell’ordine. Come Comitato, insieme all’amministrazione comunale, faremo in modo di fare tutto il possibile per organizzare questi eventi irrinunciabili per i lancianesi, ma il tutto sarà fatto nella massima sicurezza e rispetto delle normative vigenti. Impossibile al momento – conclude Trevisan – dire cosa sarà possibile fare e come organizzarlo, ma da parte nostra ci sono tutto l’impegno e l’attenzione possibili”.

“Le Feste di Settembre sono le feste di tutti, per tutti, da sempre, il grande evento dell’estate lancianese che attrae persone da tutto il comprensorio Frentano e non solo – sottolinea l’assessore alla Cultura, Marusca Miscia – Oggi abbiamo un programma di assoluto livello, con la necessaria sicurezza per le tante persone che vivono le Feste così visceralmente: nessuno dovrà farsi male nelle prossime, questo è un obiettivo prioritario che come amministrazione condividiamo con il comitato Feste presieduto magistralmente da Maurizio Trevisan. L’edizione 2021 vedrà la novità importante del rinnovato Parco Villa delle Rose, che finalmente sarà destinato ad ospitare concerti di artisti dal grande respiro nazionale e internazionale nel cuore della città, in totale sicurezza. Sosteniamo le Feste con convinzione, un volano formidabile per l’economia circolare cittadina che esce da un anno e mezzo difficilissimo, con un contributo che sarà sicuramente superiore agli anni passati, tenendo conto anche delle maggiori spese per i protocolli Covid. Questo grazie alla disponibilità e alla collaborazione dell’Assessore Carlo Orecchioni e di tutta l’Amministrazione”.


Background