fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    RADIO DELTA 1 Feel The Music

Abruzzo

Foliage d’Abruzzo, arriva la passeggiata nelle vigne in autunno

today19 Ottobre 2021 23

Sfondo
share close

Vini, sapori e colori del territorio

Passeggiata tra vigneti e incontro sulla promozione delle esperienze enoturistiche nel periodo autunnale

24 ottobre ore 9.30 Crecchio – Santa Maria da Piedi

Il foliage è quel fenomeno spontaneo per cui alcune specie di alberi nella stagione autunnale cambiano il colore delle loro foglie che cadono poi a terra ricoprendo prati e sentieri. Boschi e vigneti con vibrazioni di gialli, aranci e oro, diventano percorsi esperienziali dai primi di ottobre alla seconda metà di novembre, un periodo dell’anno spesso trascurato e invece pieno di risorse attrattive quali la magnificenza dei paesaggi colorati, i profumi, i prodotti della terra, i vigneti, i castagneti, le faggete e le feste. La pandemia ha ulteriormente portato a guardare alla natura e ai paesaggi con un rinnovato interesse, come si è potuto registrare nell’estate appena passata.

L’Abruzzo vanta dal punto di vista naturalistico un ruolo di primo piano nel contesto dell’intero territorio europeo per la straordinaria ricchezza biologica di specie vegetali. Alcune di queste specie offrono colorate e affascinanti fioriture: le gialle faggete squarciate dagli aceri rossi, i castagneti della valle Roveto, Bosco Martese, i boschi di Val Fondillo e della valle Cervaro di Villavallelonga, la più antica foresta di faggio in Europa. I paesaggi agrari, ed in particolare vigneti delle terre d’eccellenza del Montepulciano d’Abruzzo, si caratterizzano dalle ondulazioni del territorio collinare con le foglie che degradano dai toni del giallo all’arancio acceso.

Come promuovere le risorse ambientali per un turismo sostenibile che sviluppi anche l’enoturismo?

Da questo interrogativo nasce l’iniziativa FOLIAGE D’ABRUZZO Vini, sapori e colori del territorio organizzata da D’Abruzzo Turismo Cultura Ambiente e dal Movimento Turismo del Vino Abruzzo.

La giornata programmata per il giorno 24 ottobre a Crecchio inizierà alle 9:30 e sarà organizzata in due momenti: un incontro sulla promozione delle esperienze enoturistiche nel periodo autunnale, nell’Auditorium della chiesa di Santa Maria da Piedi, e una passeggiata tra i vigneti nella valle dei mulini con degustazione finale di piatti tipici, vino e olio a Palazzo Monaco, a cura del Movimento Turismo Vino Abruzzo e Movimento Turismo Olio Abruzzo. 

“Abbiamo organizzato questa giornata per offrire un punto di vista nuovo sul paesaggio agrario abruzzese” – afferma Gaetano Basti direttore di D’Abruzzo – “così come da tempo nel nord America il foliage è sinonimo di immersione nei colori dei boschi autunnali, anche nelle nostre montagne, colline e vigneti possiamo assistere a questo suggestivo fenomeno autunnale da valorizzare in tutti gli aspetti. Credo, infatti, che anche in Abruzzo sia possibile destagionalizzare l’offerta turistica in favore di un turismo lento proprio perché abbiamo un paesaggio da godere e far conoscere”.

“Dopo le fortunate edizioni del Cammino dei Vignandanti che abbiamo organizzato negli anni scorsi – spiega Nicola D’Auria Presidente del Movimento Turismo Vino – quest’anno raccogliendo l’invito degli amici di D’Abruzzo abbiamo voluto dare questa specifica declinazione sul Foliage al classico evento associativo autunnale. Come MTV Abruzzo siamo convinti che questa chiave di lettura del periodo autunnale abbia un enorme potenziale dal punto di vista turistico per la nostra regione anche grazie alla bellezza dei vigneti delle colline abruzzesi”.

L’incontro si terrà nella mattina e, dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Crecchio Nicolino di Paolo, dell’Assessore Daniele D’Amario alle Attività Produttive (Industria, Commercio, Artigianato) Turismo, Beni e Attività Culturali e di Spettacolo, di Gaetano Basti, (direttore della Rivista D’Abruzzo), di Nicola D’Auria (Presidente Movimento Turismo Vino) e Piercarmine Tilli (Presidente Movimento Turismo Olio Abruzzo),  seguiranno gli interventi del prof. Ernesto Di Renzo (Docente di Antropologia del Gusto e di Turismo Enogastronomico Università di Roma Tor Vergata) Dall’esperienza dei luoghi all’esperienza dei sensi per un turismo integrato della destinazione Abruzzo, del prof. Aurelio Manzi (naturalista, biologo e docente nella Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agro-Alimentari e Ambientali di Teramo) Le trasformazioni del paesaggio frentano attraverso le stagioni, di Mimmo D’Alessio (Vice Presidente Vicario Accademia Italiana Della Cucina) Tra il ribollir dei vini e spiedi scoppiettanti…i sapori dell’autunno.

Per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione a: abruzzo@movimentoturismovino.it

Scritto da: admin

Rate it

Articolo precedente

Abruzzo

Arriva il corso di birdwatching della Stazione Ornitologica abruzzese

In Abruzzo 321 specie di uccelli, arriva il primo corso di birdwatching e avvicinamento all'ornitologia per scoprirne la ricchezza dell’ avifauna. Regione visitata da migliaia di appassionati da tutto il mondo: manca ancora organizzazione per la loro accoglienza consapevole e un turismo specializzato. Docenti da Lazio, Abruzzo e Campania al corso organizzato dalla Stazione Ornitologica Abruzzese alla Riserva naturale regionale del Lago di Penne il 15, 16 e 17 ottobre. […]

today11 Ottobre 2021 116

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

0%