fbpx
play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    RADIO DELTA 1 Feel The Music

Abruzzo

La Cooperativa di comunità “Fallo x Future” vince il bando CoopStartUp Abruzzo 2022

today8 Giugno 2022 45

Sfondo
share close

Si è tenuta Martedì 7 Giugno 2022 dalle ore 10.00 presso la Sala Consiliare del Palazzo di Città a Pescara l’evento finale di premiazione di Coopstartup Abruzzo.

Coopstartup Abruzzo è un’iniziativa che ha l’obiettivo di accompagnare lo sviluppo di idee imprenditoriali innovative da realizzare in cooperativa. L’intero progetto è promosso da Legacoop Abruzzo e Coopfond e sperimenta nuovi processi di promozione cooperativa, che consentano l’introduzione e la diffusione di innovazioni tecnologiche, organizzative e sociali prestando attenzione allo sviluppo sostenibile e, più in generale, alle priorità stabilite nell’Agenda 2030 dell’ONU.

Questa mattina la costituenda Cooperativa di Comunità Fallo x future – Idee e pratiche per un nuovo Rinascimento territoriale, avente lo scopo di sviluppare, produrre e commercializzare una serie di servizi e prodotti di e per la comunità fallese e limitrofa, per lo sviluppo locale del territorio del piccolo borgo montano della provincia di Chieti, si è aggiudicata il primo premio, ovvero un finanziamento a fondo perduto per l’avvio della Cooperativa di Comunità

La Cooperativa di Comunità Fallo x future – Idee e pratiche per un nuovo Rinascimento territoriale, nasce per volontà di 4 soci (Rosanna Mariano, Gianluca Marchetti, Carla Marchetti, Lucia Mariano) per produrre e innescare, insieme alle aziende locali e non, importanti cambiamenti, mettendo al centro il lavoro, la salvaguardia dell’ambiente, l’innovazione, un radicale ripensamento dei servizi per i cittadini e la promozione del territorio. L’obiettivo è di determinare, con il contributo indispensabile dell’Amministrazione comunale, un’inversione di tendenza rispetto al fenomeno ormai dilagante di spopolamento e abbandono del patrimonio edilizio, dei terreni e delle coltivazioni.

Una “funzione” sociale ed economica che rimette in moto la comunità, ma anche un’opportunità per tutti quelli che vorrebbero tornare nel territorio, impegnandosi in attività di turismo sostenibile e agricoltura organica. Perché dire “piccolo comune” equivale a dire “agricoltura di qualità”. Vuol dire preservare il territorio dal dissesto idrogeologico e mettere al sicuro il paesaggio italiano. L’idea imprenditoriale si realizzerà attraverso l’erogazione di una serie di servizi quali la gestione e manutenzione verde pubblico; la gestione e la promozione turistica della Riserva regionale del Sangro; la produzione di energia da fonti rinnovabili; il recupero e la messa a coltura di terreni incolti e abbandonati, avviata con il progetto SIBaTer, valorizzando in particolare la produzione autoctona del “fico nero” e “dell’olivo gentile”, con la lavorazione la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti tipici di tutto il patrimonio agroalimentare; il recupero e la messa a sistema della “Fallo old school”; il coordinamento delle attività ricettive in agriturismo, alberghi diffusi, b&b; la promozione di welfare sociale a favore delle persone più anziane residenti.

Nel corso della premiazione sono intervenuti:
il Presidente Legacoop Abruzzo, Luca Mazzali,

il Sindaco di Pescara Carlo Masci,
il Vice Presidente Regione Abruzzo e Assessore alle Politiche Agricole
Emanuele Imprudente,
il Direttore di Coopfond
Simone Gamberini,
la Direttrice del Dipartimento di Economia Aziendale (G.D’Annunzio) Prof.ssa
Michelina Venditti,
con le conclusioni del Presidente Legacoop Nazionale
Mauro Lusetti.

La classifica dei progetti premiati:

1 – Comunità di Fallo (CH) – cooperativa di comunità

2 – Green Hope (PE) – COOP TIPO B manutenzione Ambientale ecologica

3 – Fiori di Gladiolo (AQ) – COOP TIPO A attività educative e ricreative per ragazzi disabili e famiglie

I soci responsabili del progetto vincitore tengono a sottolineare quanto questo importante riconoscimento sia significativo per una realtà come quella del piccolo borgo della Val di Sangro e quanto, ancora una volta, la voce narrante dell’amato Sindaco Alfredo Pierpaolo Salerno, scomparso prematuramente 6 mesi fa, sia la guida e il sostegno dei progetti al futuro di una comunità in cui tutti hanno rivolto i propri sogni, desideri, speranze, pensieri, divenuti ora realtà.

Foto di Marco Zaccagnini

 

Scritto da: admin

Rate it

Articolo precedente

Abruzzo

Sport Paralimpico, il 10 Giugno a Lanciano la Staffetta Tricolore di Obiettivo 3, il progetto di Alex Zanardi

In piazza Plebiscito il ciclista Fabio Serraiocco consegnerà il testimone alle atlete Lorena Ziccardi e Ilenia Colanero che proseguiranno alla volta di Francavilla al Mare.    L’assessore alle politiche sociali del Comune di Lanciano Cinzia Amoroso: “Un grande momento di sport e di inclusione che vedrà protagonisti i nostri atleti e la città tutta”   La città di Lanciano sarà una delle 31 tappe italiane della Staffetta Tricolore di Obiettivo […]

today7 Giugno 2022 23

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

0%